Camilla – Sinossi

  Camilla è una bellissima ragazza, pittrice di grande talento ma ignota a galleristi e collezionisti. Vive ritirata, dedita interamente alla sua arte. Ritiene la società attuale il regno del banale, del superfluo, un enorme centro commerciale con attorno il nulla. É single, non ha tempo per l’amore, tuttavia, l’amore arriverà lo stesso.
Una mattina scopre il furto di un suo quadro che rappresenta una donna con le ali da farfalla. La porta d’ingresso dell’appartamento, che il ladro ha lasciata spalancata, non è stata forzata.
Camilla ama le piante e gli animali, specialmente gli uccelli. Il terrazzo e i balconi del suo appartamento sono pieni di piante che cura personalmente. Un giorno nota una rosa che è sicura di non aver comprato e non si spiega come sia finita sul suo terrazzo. Con crescente inquietudine intuisce che il furto del quadro e l’apparizione della rosa sono collegati, e non si sbaglia. Qualcuno entra liberamente in casa sua, qualcuno che ha le chiavi e non riesce a immaginare chi possa essere.
É l’inizio dell’incubo.
Le visite si susseguono con una certa frequenza; lo sconosciuto non ruba più, ora lascia piccoli doni, prima di passare alle minacce e alla violenza. Il misterioso personaggio tiene un diario; le sue deliranti pagine testimoniano l’evolversi della sua morbosa infatuazione.
La vita di Camilla viene sconvolta ma lei, sorda alle esortazioni di genitori e amici, si rifiuta di lasciare l’appartamento e, intanto proseguono le indagini dei carabinieri, sfida il suo stalker e ben consapevole del rischio che corre, rivendica con forza il suo diritto di continuare a vivere nello spazio che si è scelto.
La difficile situazione non le impedirà di continuare a dipingere le sue donne farfalla che finiranno per svelarle insospettati aspetti di se stessa.
Con “Camilla”, l’autrice ha voluto raccontare un femminile forte, disposto a difendersi, che non accetta il ruolo della vittima, ritenuto indegno, perché non esiste carnefice senza che qualcuno assuma il ruolo della vittima.

“Definirei “Camilla” un thriller sentimentale, ma è anche un romanzo di formazione che ho cercato di scrivere con leggerezza, senza tuttavia rinunciare a un’attenta analisi della complessa personalità del mio personaggio e del suo faticoso percorso verso una maggiore consapevolezza di se stessa”.

Informazioni su Gladis Alicia Pereyra

Gladis Alicia Pereyra è nata in Argentina da madre italiana e padre argentino, vive e lavora a Roma dal 1973. Ha pubblicato il romanzo “Il cammino e il pellegrino” (Manni 2011). Nello stesso anno, il romanzo è stato finalista al Premio Italia Medievale, promosso dall’Associazione Italia Medievale e medaglia d’Argento del Presidente della Repubblica e nel 2012 al Premio Firenze. Il manoscritto di questo romanzo ha fatto parte della cinquina finalista del Premio Letterario all’inedito Palazzo al Bosco. Nel 2012, un suo racconto “Il suicidio” è stato premiato nel XX Concorso Letterario Internazionale indetto dall’Accademia Letteraria Italo – Australiana Scrittori, A.L.I.A.S. di Melbourne. La sua monografia “Storia e storie della cucina argentina” fa parte del volume “Piante cibo del mondo” a cura di Mimma Pallavicini, pubblicato a settembre 2014, in occasione della XIV Edizione di Murabilia – Murainfiore mostra botanica che si svolge annualmente a Lucca. Scrive articoli e piccoli saggi di storia medievale per la rivista on-line dell’Associazione Culturale Clara Maffei e collabora con il sito dell’Associazione Culturale Italia Medievale. Nel 2015 è uscito il suo nuovo romanzo “I panni del saracino” edito da Piero Manni Editori. E-mail: pereyra.gladis@gmail.com Web: www.gladisaliciapereyra.it
Questa voce è stata pubblicata in Brani dai libri. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...